L’impegno politico

Francesco Bello nasce ad Eboli l’8 marzo del 1976. Sposato con Anna e padre di Antonia. Dal 2000 è a capo della Begasis, azienda di produzione e distribuzione consumabili per la stampa e prodotti per ufficio.

Da sempre impegnato nel mondo del volontariato cattolico ricopre già in giovane età incarichi di responsabilità.

Nel 2003 fonda, insieme ad un gruppo di amici, l’associazione GIOVANI INSIEME per sensibilizzare l’opinione pubblica sul rischio per la società di abbandonarsi al relativismo, e promuove una serie di iniziative pubbliche volte alla riscoperta dei Valori; conquista grande risalto negli anni la “ Giornata Nazionale del Concepito” che si tiene la prima domenica di marzo di ogni anno e che ha per tema la Vita, in particolare la considerazione del Concepito come Persona.

Nel 2005 intraprende il percorso politico ed aderisce a LA MARGHERITA.

All’inizio del 2007, non trovandosi d’accordo con la scelta de La Margherita di sciogliersi nel futuro PARTITO DEMOCRATICO, partecipa alla fondazione in Provincia di Salerno del movimento ispirato da Marco FOLLINI “L’Italia di Mezzo”, di cui diventa vice coordinatore provinciale e coordinatore cittadino ad Eboli (Sa).

Da vice-coordinatore provinciale contribuisce alla diffusione del movimento sul territorio ed in particolare favorisce la candidatura a sindaco di Angri (Sa) di un giovane, con una lista IdM, che ottiene un discreto risultato.

Da coordinatore cittadino di Eboli riesce ad aggregare ben tre consiglieri comunali dando vita ad un gruppo consiliare autonomo dal nome CANTIERE DEL CENTRO, una federazione civica tra movimenti ispirati al Centro.

Nel maggio del 2007 viene nominato Assessore alle Politiche Giovanili, Famiglia e Pace del Comune di Eboli (Sa). Nei mesi successivi alle deleghe iniziali si aggiungono quella alla Comunicazione ed alla Pubblica Istruzione. L’incarico sarà ricoperto fino alla fine della consiliatura, aprile 2010.

A settembre del 2007, in seguito all’ingresso del sen. Follini nel PD, entra a far parte, in qualità di rappresentante provinciale dell’IdM, del “Comitato Provinciale per la Promozione del PD”. Incarico che lascia volontariamente praticamente subito motivando la scelta “in coerenza con la sua contrarietà politica alla nascita di un contenitore pluralista che annientasse le identità e non credendo nel bipartitismo”.

Ad ottobre 2009 lancia il think tank Fucina Moderata, una esperienza interpartitica volta alla formazione politica dei giovani ovvero alla creazione di un “serbatoio di pensiero” da cui attingere idee nuove per il bene della propria Città e Provincia.

La condizione di “apolide di centro” e la mancanza di un vero partito a carattere nazionale in cui riconoscersi, ha comportato l’esperienza civica, ma in coerenza con i propri valori  e quelli caratterizzanti di una visione moderata e personalista della politica.

La nascita di Alleanza per l’Italia, movimento politico fondato da Francesco Rutelli e Bruno Tabacci, segna una svolta politica importante ed il 18 gennaio 2010 partecipa al comitato promotore per Eboli di API e successivamente entra a far parte del comitato promotore per la Provincia di Salerno.

Candidato alle Amministrative di Eboli 2010, risulta secondo nella lista Api per numero di voti ricevuti e quindi eletto come Consigliere Comunale.

Il 14 luglio 2010 viene eletto all’unanimità Presidente della Commissione Consiliare Attività Produttive, Turismo e Urbanistica.

Da marzo 2011 è Coordinatore dell’Api di Eboli; al congresso del 13 novembre 2011 viene eletto segretario cittadino per acclamazione.

Il 26 luglio 2011 è nominato Segretario Organizzativo Provinciale dell’Api a seguito di un rinnovo della dirigenza provinciale del partito.

Il 7 settembre 2012 assume il ruolo di Assessore alle Attività Produttive e Turismo del Comune di Eboli.

L’idea del futuro del Paese passa da una politica democratica, liberale, popolare e riformatrice volta al bene comune, questa la sua idea.