Rendere conto

Quando un amministratore, un politico si presenta ad una competizione elettorale DEVE in primo luogo “DARE CONTO” di ciò che ha fatto, ed è per questo che ho pensato  a questo sito. Una fotografia di ciò che sono e di quello che ho fatto nell’espletamento del mio impegno politico di questi anni.

Se dovessi indicare una data che segni l’inizio del mio impegno politico dovrei indicare il 9 novembre 2003. Giorno in cui riunii un gruppo di giovani amici ed insieme decidemmo di intraprendere un percorso associativo di impegno sociale, culturale e politico.

Nel 2003 non ero già un bambino, avevo 27 anni. Non avevo mai militato in un partito e la mia esperienza l’avevo formata sul campo: famiglia, scuola, strada e servizio nella mia parrocchia di appartenenza.

Da allora ne è passata di acqua sotto i ponti e di esperienze, esaltanti o deludenti, ne ho vissute tante ed oggi sono qua a presentarmi agli ebolitani da assessore comunale uscente e candidato al consiglio comunale per le prossime elezioni amministrative per la città di Eboli.

La mia formazione mi impone di partire dal rendiconto di ciò che ho fatto in questi anni di impegno politico-amministrativo per verificare la corrispondenza tra le premesse e l’effettiva realizzazione, al netto delle difficoltà oggettive, di quanto prefisso.

Da presidente dell’associazione Giovani Insieme mi resi promotore nell’estate del 2004, sempre insieme ai tanti amici con cui allora condividevamo il percorso, di una petizione popolare , indirizzata all’allora Sindaco di Eboli, volta al superamento di alcune problematiche che affliggevano il quartiere in cui vivevo: il Rione Pescara.

Se posso riprendere in modo schematico i punti che si toccavano nella petizione (ricordando che all’epoca i prefabbricati di amianto per buona parte erano, seppur disabitati, ancora in piedi), per ognuno si può evincere se e quando le richieste sono state esaudite :

  • Immediata recinzione e messa in sicurezza della zona dei prefabbricati.

–          Venne fatto anni dopo e precisamente nel 2005 dal Sindaco Melchionda

–          Il Salernitano Via Prefabbricati 11giugno2005

  • definitivo smantellamento dei prefabbricati e in merito gradiremmo sapere i tempi certi dell’operazione e gli eventuali intoppi burocratici e non che ne frenano l’operazione.

–          Il definitivo smantellamento è terminato nel 2006

–          La Città Via Container 27settembre2006

  • Maggior controllo da parte delle Forze dell’Ordine e in particolare il potenziamento del servizio del Vigile di Quartiere.

– Il Vigile di Quartiere è superato, la sicurezza nel quartiere è notevolmente migliorata e la vivibilità attuale è molto più che accettabile

  • Potenziamento dell’illuminazione pubblica.

– Molti interventi in tal senso sono stati realizzati potenziando l’illuminazione esistente ed a breve, con deliberazione di giunta comunale già approvata, sarà finalmente illuminata via Romano Cesareo ed il relativo sottopassaggio.

  • Controllo della sicurezza stradale su via Pertini, e in particolare chiediamo la semaforizzazione dell’incrocio che tale via  crea con via Sacro Cuore e via Saragat.

– Spartifuoco chiusi, semaforo installato nel 2009 praticamente a costo zero recuperando l’impianto smantellato a Santa Cecilia a seguito di realizzazione della rotatoria.

Città Semafori 167 12aprile2009, Città Semafori167 6gennaio2009

  • Adeguamento e bonifica dell’Area Artigianale.

– Il PUA Pescara è stato approvato con delibera di giunta n. ——–, nel frattempo nell’area artigianale è stata data, temporaneamente, la possibilità ad artigiani di usufruire di locali a modico canone mensile per svolgere attività produttive.

  • Abbattimento dell’ex-campo di bocce sito in via Aldo Moro e riqualificazione della zona.

– Abbattimento realizzato nel 2008 e zona completamente bonificata e ripresa in possesso degli abitanti.

Salernitano Bocciodromo Cdc 30dic2008

  • Sistemazione dell’area verde adiacente via E. Lussu.

– Lì vi era la presenza di alberi pericolosissimi in quanto non più stabili, tanto che molti cadevano all’improvviso sfiorando spesso la tragedia. Quegli alberi sono stati rimossi e presto verranno messi a dimora nuovi alberi idonei al luogo.

La cosa che però ci sentiamo di chiedere a gran voce e prioritariamente è

  • la manutenzione ordinaria delle nostre strade dissestate, dei marciapiedi e dei sistemi di scolo delle acque piovane.

–          Sono stati chiusi gli spartifuoco della tangenziale via Pertini e curate le siepi con cadenza regolare garantendo sicurezza stradale sia agli automobilisti che ai pedoni. Realizzazione di una piazza-parcheggio in piazzale Lombardi, adiacente all’ASL.

  • Sistemazione delle palazzine a competenza comunale che hanno problemi d’infiltrazione di acqua piovana prima dell’inizio della stagione delle piogge. Per quelle di competenza IACP interessamento e sollecito lavori.

– con deliberazione di C.C. n. ——- è stata data la possibilità agli abitanti degli alloggi comunali di poterli acquistare a prezzi e condizioni convenientissime. Questo comporta un’importante svolta sociale, divenire oggi proprietari della propria abitazione è sicuramente un passo gratificante. La somma che deriverà dalla vendita sarà investita nello stesso quartiere per la manutenzione.

Salernitano Vendita Alloggi 167 26marzo2009

  • Rivisitazione della rete fognaria. 

–          è forse l’intervento più importante che  con l’Amministrazione Melchionda abbiamo realizzato: il rifacimento della rete di scolo delle acque meteoriche e soprattutto la rivisitazione della rete fognaria. Scene di allagamenti si spera non se ne vedranno più. Inoltre ci siamo resi promotori presso l’IACP di solleciti per le manutenzione di loro competenza. Ad esempio sono stati realizzati gli allacciamenti in fogna, eliminando le vasche settiche, in via Pino Amato e la realizzazione di una piazza nella stessa via.

Città Fogne 167 8dicembre2009, Il Mattino Fogne 167 8dicembre2009, Cronache Fogne Rione Pescara 8dicembre2009, Mattino Allagamenti 167 29novembre2009

Da come si può notare, vedendo anche la rassegna stampa in parte linkata, ciò che avevo promosso con la petizione popolare è stato il grosso del programma dell’azione amministrativa da me svolta sia in modo diretto che attraverso il coinvolgimento di amici ed amministratori vari.

Nella sezione Sala Stampa è possibile verificare, attraverso gli articoli della rassegna stampa locale, il lavoro da me svolto a partire dal 2005.